>>Signore, se vuoi, puoi purificarmi<<

Avrei voluto comporre questo post diversi giorni fa ma non mi è stato possibile… Perciò a poche ore dalla Pasqua del Signore provo a condividere delle considerazioni e parte di quello che ho vissuto in questi giorni…

La mia settimana santa è iniziata con la preghiera che faccio tutti i lunedì con il mio gruppo, con la mia famiglia spirituale. Abbiamo ricevuto un grande dono da Dio, dopo l’invocazione allo Spirito Santo due sorelle aprendo la Bibbia e spezzando la Parola hanno ricevuto esattamente le stesse parole.

1 Scese dal monte e molta folla lo seguì. 2Ed ecco, si avvicinò un lebbroso, si prostrò davanti a lui e disse: «Signore, se vuoi, puoi purificarmi». 3Tese la mano e lo toccò dicendo: «Lo voglio: sii purificato!». E subito la sua lebbra fu guarita. 4Poi Gesù gli disse: «Guàrdati bene dal dirlo a qualcuno; va’ invece a mostrarti al sacerdote e presenta l’offerta prescritta da Mosè come testimonianza per loro» (Mt 8, 1-4)

E’stato chiaro a tutti che Dio voleva dirci chiaramente che vuole curarci le ferite, desiderava che ci accostassimo a Lui come ha fatto il lebbroso… Così ho iniziato la mia settimana chiedendomi quale fosse la mia lebbra, in quali parti del mio corpo e del mio cuore volevo fare agire Gesù… Sono tante, e le ho messe tutte nelle sue mani chiedendogli di purificarle… E’ arrivato il giovedì Santo e Gesù è venuto a cenare con me, è venuto nel mio cuore e ha ascoltato tutte le mie richieste, si è dedicato così tanto a me da lavarmi i piedi, per un attimo non ho pensato a tutte quelle preoccupazioni perchè c’era qualcuno che si stava occupando di me, mi stava amando facendomi sentire accudita,speciale, al sicuro. Ho detto a Gesù che ho ancora un po’ paura delle relazioni, che ancora mi sento così insicura… solo lui mi fa sentire al sicuro.

E’ arrivato venerdi santo, e come chiesa di Dio abbiamo ricordato la sua passione, la sua crocifissione… quelle stesse mani che il giorno prima mi lavavano i piedi e che hanno compiuto solo prodigi e benedetto tutte le persone sulle quali sono state imposte, vengono inchiodate… Gesù quanto hai sofferto per me? Quanto dolore hai provato per potermi dimostrare che la croce porta alla salvezza, alla trasfigurazione, alla vita nuova, alla vittoria? Quella croce l’hai accettata perchè io ti potessi sentire vicino a me tutte le volte in cui ho pianto, in cui ho provato dolore, ma soprattutto per dimostrarmi che tu puoi tutto, che sconfiggi per noi anche la morte, che è ciò che più ci spaventa, la cosa a cui ognuno di noi cerca di sfuggire. Tu l’hai sconfitta Signore perchè dopo questa morte c’è la tua resurrezione. Dopo essere venuto a cena da me, avermi ascoltato e curato, Gesù mi ha detto di affrontare queste paure, mostrandomi come lui ha vissuto la sua via crucis, mi ha detto di avere coraggio, di fidarmi di lui.

Ora è sabato santo, è un tempo di deserto, di silenzio in cui solo la fede può farci giungere a domani… Ci sentiamo soli, è come se Dio ci avesse abbandonato, non lo sentiamo in questo silenzio… I discepoli erano increduli che Gesù fosse morto, sentivano la sua mancanza, soffrivano per la sua morte, si chiedevano cosa avrebbe fatto senza Gesù.. e tante volte anche io mi sento così, tante volte sento Dio lontano, ma questo vuoto può forse servire a guardarmi dentro, a chiedermi come mi sento quando Lui sembra lontano, può farmi capire quanto desidero averlo al mio fianco. Gesù ho bisogno di te sempre… non riesco a prevedere o immaginare come riuscirò ad aprirmi ad una nuova relazione ma voglio avere fede in te, credo che tu fai nuove tutte le cose.

E domani arriverà il momento della Resurrezione in cui la chiesa cattolica celebra la grande vittoria di Dio che, venuto sulla terra per farsi conoscere, ha vinto la morte, ci ha riscattato tutti aprendo quelle braccia verso l’umanità… la sua misericordia trova piena espressione su quella croce, che inchioda il nostro peccato, qualunque esso sia, e lo vince perchè Gesù risorge! Non c’è dolore che Gesù non possa tramutare in gioia, non c’è tempesta che non possa giungere alla quiete… Entra in Lui, dagli l’opportunità di cambiare la  tua vita e di accompagnarti verso la resurrezione finale… anche tu risorgerai, anche su di te la morte non vincerà, hai dalla tua parte il Re di tutte le cose, a cui nulla è impossibile, lascialo fare…. avverranno meraviglie nella tua vita!

Signore voglio ringraziarti per tutto il dolore che hai accettato per salvarci, grazie per il momento sacro in cui hai attirato l’umanità a te mentre morivi sulla croce, grazie per amarci così tanto, grazie per cercarci così incessantemente, non stancarti mai! Gesù tocca questa umanità che senza saperlo ha bisogno di te e usaci per consentirle di incontrarti! Signore hai cambiato la mia vita, ho molta speranza adesso e ti sono grata per avermi salvato, ti prego concedi all’umanità quest’incontro!

Santa Pasqua a tutti! Gesù possa risorgere nei vostri cuori e trasformarli!

 

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...