2 Cronache 7,14

Desidero che facciate esperienza della relazione autentica con Dio. Quante volte mi guardo intorno e vedo che tutto il mio operato e i miei pensieri non hanno lodato e reso grazie a Dio, non lo hanno riconosciuto! Questo mi rattrista molto… in questi giorni sono accadute cose che mi hanno fatto riflettere su questo e vorrei condividervele.

Un film, war room, mi ha ispirato l’importanza della preghiera e non solo. Dio fa una promessa in 2 cronache 7,14 e dice: ” se il mio popolo, sul quale è stato invocato il mio nome, si umilierà, pregherà e ricercherà il mio volto, perdonerò il suo peccato e risanerò la sua terra.”

Ho pensato a cosa potesse significare concretamente nella mia vita umiliarmi… ho pensato a tutte quelle volte che voglio avere ragione, quando pretendo che venga fuori la verità di una situazione perchè è come dico io, a quando mi piacerebbe che mi venga riconosciuto il mio operato, a lavoro per esempio, e questo mi toglie la pace, perchè i miei sacrifici passano inosservati, la mia preparazione o il mio talento non viene neppure preso in considerazione a volte, non mi viene lasciato lo spazio che merito. E il secondo pensiero che faccio subito dopo è il ricordo di una catechesi delle 10 parole in cui abbiamo osservato il processo fatto a Gesù, all’Innocente, e al suo atteggiamento, al suo silenzio che riesce a fare così rumore nella mia testa, a buttare tutto per aria nel mio cuore disordinato e venduto! Ecco, per certi versi, tutte le situazioni che ho citato sono simili alla posizione di Gesù al processo… sono sempre io che subisco un giudizio, un torto e ovviamente vorrei difendermi! Ma se è vero che in tutto Dio può darmi la risposta e che Lui ha vissuto ogni cosa della vita, mi chiedo perchè non si è difeso? Perchè devo soccombere! Perchè non posso reagire?! E sapete, non so se è la risposta giusta ma, credo sia per un bene maggiore. Se Gesù non avesse fatto tutto ciò che ha fatto io ora sarei finita!!! Lui ha accettato in silenzio che tutto accadesse perchè sapeva che quella strada difficile avrebbe realizzato il suo scopo nella vita. E non aggiungo altro… lascio spazio alle vostre riflessioni..

Poi la Parola continua parlando di preghiera. La PREGHIERA, questa benedetta parola così difficile da vivere!!! Eppure oggi ho fatto memoria di un periodo stupendo che risale a un annetto fa in cui spesso mi capitava di chiudermi in stanza e STARE con il Signore.. in un modo tutto mio, sperimentando qualcosa che certamente potevo fare solo assicurandomi che nessuno potesse vedermi. Vi condivido che Dio mi ha dato delle emozioni fortissime. Vorrei invitarvi a provare. Create un’atmosfera, un posto, prendete le cose che potrebbero servire, la bibbia, un quaderno per prendere appunti, il pc per ascoltare delle canzoni che in quel momento vi ispirano e usatele per pregare. Lo so, può essere strano, e ci si può sentire impacciati all’inizio… ma non è una prova, è solo un tempo con Lui. Allora, come quando si esce la prima volta con la persona per cui avete una cotta o un interesse, ci sarà certamente un po’ di imbarazzo, ma di giorno in giorno entrerete in una relazione, Lui vi parlerà e voi lo ascolterete, vi ispirerà e voi agirete, vi amerà e voi lo sceglierete! A volte ho iniziato semplicemente con una canzone e poi da lì ho proceduto con l’invocare lo Spirito Santo, e poi ho cercato un verso della Bibbia e ho iniziato a ringraziare a bassa voce ma chiaramente ascoltando che stavo proprio parlando con Dio. Vi assicuro che in quella stanza potrà succedervi di tutto! E sapete mi azzardo a condividere dei dettagli così profondi non perchè voglio urlare al mondo “sono la cristiana perfetta, parlo con Gesù”, ma perchè credo ci sia bisogno di questo! Credo che a volte siamo davvero bloccati a rivolgerci a Lui, e conoscere un modo concreto può spingerci ad iniziare, certo, poi troverete il vostro modo. In quella stanza potreste chiedere a Dio di mostrarvi un peccato da confessare, potrete lodarlo e ringraziarlo anche quando va tutto male, potremmo dire a Dio che stiamo gettando le reti sulla sua parola concretamente perchè ci aspettiamo certamente in cambio la realizzazione della sua promessa perchè abbiamo deciso di credere che Lui ha tutto sotto controllo e che si occupa di noi e questo potremmo farlo cercando il verso della Bibbia che lo dice. Così la Parola entrerà nel vostro cuore e proclamandola la renderete operante.. sapete, la nostra bocca ha molto potere!

La Parola prosegue con la terza condizione: ricercare il suo volto…. mmm, ma chi può vedere Dio! Cosa cerco? Chi cerco? E ho pensato che se Lui mi dice questa cosa, allora si può realizzare. Il suo volto è nel cuore dell’uomo. Gesù è resuscitato perchè potesse continuare a calpestare le strade di questo mondo, visitare i luoghi della terra che io e te viviamo ora e per mostrarci che possiamo seguirlo nella vita dopo la morte se lo vogliamo. In quel corpo che si consacra a messa e che entra nelle nostre cellule sostituendosi ad esse e lasciandosi trasformare in energia che ci muove e ci tiene in vita, c’è lo scopo di tutto il suo progetto d’amore! Allora questo moto del cuore che non trova fine finchè non siamo pienamente uniti a Lui può trovare invece già a partire da oggi stesso il suo riposo. Gesù è nel cuore, perchè ne è il creatore, della persona che hai accanto. Non devi far altro che amarla per trovare e vedere il Suo volto. Smettiamola di avere paura, anche di persone che farebbero paura obiettivamente perchè non sono loro il nemico. Sappiamo chi è il vero nemico e dobbiamo vivere come guerrieri che stanno dalla parte di chi ha già vinto la guerra senza temere nulla, senza temere di sporcarci le mani, senza evitare di farci male… abbiamo un Medico potente!!!

Queste tre condizioni ci faranno sperimentare la promessa di cui si parla nel versetto. Avremo il perdono dei peccati e verrà risanato la nostra terra che mi fa tanto pensare al nostro cuore, così malato.

Spero possiate dare a Gesù lo spazio che si merita per sperimentare questa Parola nella vostra vita.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...